Ecco cosa può significare per i minatori il recente calo di hashish di Bitcoin

La Bitcoin ha visto il suo tasso di hashish diminuire di oltre il 43,47% nell’arco di 3 giorni, a causa della chiusura delle fattorie minerarie cinesi per la stagione secca. Il motivo è che non possono generare abbastanza energia idroelettrica senza la pioggia e con un aumento dei costi dell’elettricità.

L’hascrate bitcoin è sceso di circa il 45% negli ultimi 3 giorni, presumibilmente a causa del trasferimento di attrezzature da parte dei minatori cinesi per la stagione secca.

Si spera che nei prossimi anni le fluttuazioni semestrali dell’hashish diminuiscano di volatilità, dato che la quota cinese di hashish continua a diminuire. pic.twitter.com/eBElCCniJU

– Jameson Lopp (@lopp) 27 ottobre 2020

Si stima che il 10% delle operazioni minerarie cinesi si svolgano nella provincia del Sichuan. Il 25 ottobre, molti minatori cinesi Bitcoin System hanno avuto un aumento significativo dei prezzi dell’elettricità, che sembra essere la causa principale dell’attuale calo del tasso di hashish.

Mentre le fattorie minerarie cinesi si trasferiscono in altre località del Paese con un costo operativo inferiore, questo rallentamento „temporaneo“ che ha causato un calo quasi del 45% del tasso di hashish sottolinea la quantità di dominio che la Cina ha nell’estrazione di Bitcoin.

Fonte: Indice di consumo di energia elettrica di Cambridge Bitcoin

A causa di questo rallentamento dell’attività estrattiva, negli ultimi giorni le transazioni Bitcoin hanno richiesto più tempo per essere elaborate.

Attualmente, il tasso di hashish è ora salito a 103 EH/S da 90 EH/S 2 giorni fa ed è previsto un aumento dopo l’aggiustamento di difficoltà previsto in 4 giorni.

Alcuni hanno ipotizzato che, al di là del racconto generale di arrestare le operazioni a causa della fine della stagione umida, ci sono due possibili ragioni per un calo come questo.

Una di queste è che i minatori possono intenzionalmente trattenere la loro potenza e le operazioni, anticipando un modello più economico con minori difficoltà. Il prossimo adeguamento della difficoltà è previsto tra quattro giorni e la difficoltà dovrebbe diminuire del 10,56%.

Mentre i minatori possono capitalizzare su questa minore difficoltà e aumentare la loro efficienza operativa a questo proposito, c’è un’altra scuola di pensiero sul perché l’attività mineraria sia rallentata.

Jameson Lopp ha dichiarato su Twitter: „Non mi abbono alle teorie secondo cui il tasso di hashish influisce sul prezzo. È il contrario“.

Il prezzo attuale del Bitcoin potrebbe vedere i minatori cinesi vendere il loro Bitcoin esistente a questo livello e non l’estrazione mineraria, dato il prezzo attuale del Bitcoin, che al momento della scrittura è scambiato sopra i 13.144 dollari.


Bitcoin è per un pubblico di nicchia! Ecco per chi è

Il recente studio di Bitcoin Investor di Grayscale ha dipinto un buon quadro per Bitcoin in termini di adozione. Più della metà [55%] degli investitori degli Stati Uniti era interessata ai prodotti di investimento in Bitcoin nel 2020, rispetto al 36% osservato nel 2019. Le ragioni principali di questa spinta sono state la pandemia che ha spinto le persone a cercare nuovi mezzi di investimento e Bitcoin ha dimostrato di fornire migliori profitti all’indomani dello schianto del COVID-19.

Nonostante l’aumento nell’adozione di Bitcoin , alcuni dati demografici hanno espresso una mancanza di interesse per i prodotti di investimento Bitcoin

Secondo il sondaggio di Grayscale , solo il 40% degli investitori nella fascia di età 55-64, che era la più anziana della sezione esaminata, ha mostrato familiarità con Bitcoin. Questo valore è stato il più basso in qualsiasi fascia di età. Inoltre, solo il 30% delle persone di età compresa tra 55 e 64 anni ha notato un’inclinazione a considerare i prodotti di investimento in Bitcoin.

Il grafico sopra ha fornito un quadro migliore dell’interesse che Bitcoin ha suscitato tra le masse. Qui possiamo notare che i seguaci di Bitcoin provenivano principalmente dalle generazioni più giovani, dai Millenials a GenX.

Bitcoin riguarda i Boomer

Sappiamo che l’adozione della tecnologia è stata difficile man mano che saliamo nella scala dell’età, tuttavia, ciò non sembrava una delle principali preoccupazioni per le criptovalute. Tuttavia, le preoccupazioni riflettevano le circostanze degli investitori più anziani riguardo all’accesso al reddito da investimenti per avvicinarsi alla pensione.

Mentre altre preoccupazioni sulla volatilità di Bitcoin hanno afflitto quasi l’81% di coloro che erano disinteressati. Tuttavia, guardando l’andamento del mercato di Bitcoin nel 2020, l’asset ha riflesso una grande maturità poiché i grandi annunci positivi o negativi sono stati assorbiti dal mercato Bitcoin. Le notizie sugli investimenti di Square in Bitcoin o sull’indagine di OKEx non hanno avuto un impatto maggiore sul valore di BTC. A causa di queste preoccupazioni come asset di investimento, l’84% ha affermato che BTC era „troppo rischioso per il proprio profilo di investimento“.

Gli investitori maschi che vivono in una zona rurale, di 51 anni che con asset investibili tra $ 100.000 e $ 250.000 hanno dichiarato il motivo per tenere a bada Bitcoin come:

„Non è tangibile, troppe variabili con il suo valore.“


Fallen Sie nicht auf diesen XRP-Betrug herein

Fallen Sie nicht auf diesen XRP-Betrug herein, wenn Sie Ihre Funkenmarken einfordern

Betrüger geben sich als prominenter XRPL-Entwickler aus, um Ihnen zu „helfen“, Ihre Spark-Token zu behaupten
Fallen Sie nicht auf diesen XRP-Betrug herein, wenn Sie Ihre Funkenmarken einfordern

Inhalt

  • Wie XRP-Inhaber von Betrügern getäuscht werden
  • Vorsicht auch vor skizzenhaften Telegrammgruppen

Wietse Wind, ein in den Niederlanden ansässiger XRPL-Entwickler, hat in einem Tweet vom 4. Oktober vor einem Phishing-Betrug gewarnt, bei dem XRPL-Inhaber laut Bitcoin Future dazu verleitet werden, ihre Token an ein gefälschtes Tool zu senden, um Spark-Token (FXRP) zu beanspruchen.

Wie XRP-Inhaber von Betrügern getäuscht werden

XRP-Inhaber können bereits ihre Konten für die Inanspruchnahme des nativen Tokens von Flare Networks einrichten. Die Übergabe erfolgt unmittelbar nach der für den 12. Dezember geplanten Momentaufnahme ihrer Adressen.

Wind – der vor kurzem zum Vorstandsmitglied der neu gegründeten XRPL-Stiftung ernannt wurde – hat sich ein praktisches Werkzeug für selbstverwaltete Inhaber ausgedacht, die ihre XUMM-Brieftasche oder die beliebte kalte Brieftasche Ledger Nano benutzen.

Sie müssen eine Ethereum-kompatible Adresse erstellen (falls sie noch keine haben) und diese im MessageKey-Feld auf dem XRPL angeben, um die Kontoinhaberschaft zu bestätigen.

Während er die Besonderheiten des Scheinprozesses erklärt, behauptet Wind, dass Betrüger bereits die Nachahmung seiner legitimen Website auf anderen Domains erstellen, die leichtgläubige Benutzer laut Bitcoin Future auffordern, während des Prozesses der Beanspruchung von Spark-Token XRP zu senden.

Eine dieser gefälschten Websites wurde über Namecheap registriert, wobei Benutzer den Provider baten, den Phishing-Betrug zu blockieren.

Es ist wichtig zu beachten, dass das echte Tool Sie niemals auffordert, Token im Voraus zu hinterlegen.

Vorsicht auch vor skizzenhaften Telegrammgruppen

Dies ist nun das erste Mal, dass Betrüger die Teilnehmer der Spark-Abwurfaktion ins Visier genommen haben. Ende September entdeckte Flare Networks auch einen gefälschten Telegrammkanal, der versuchte, XRP-Inhaber zu überreden, ihre Jetons in einer einzigen Adresse zu horten, wenn sie FXRP-Token beanspruchen.